Città partecipata

PERCHE’ “CITTA’ PARTECIPATA

È nostra convinzione che una buona politica che sia al servizio del cittadino non possa realizzarsi senza il contributo partecipato della società civile. Chi è chiamato a governare riceve un mandato dagli elettori e deve trovare nelle scelte che compie la giusta armonia con chi gli ha dato fiducia. Non può, cioè, prescindere dal mantenere vivo un continuo contatto con la gente che sempre più spesso vuole essere protagonista o comunque responsabilizzata sulle scelte che la riguardano.

Riteniamo, inoltre, che non si debba ulteriormente prescindere da chi oggi rappresenta, nella sua specificità e particolare prospettiva, una parte importante di questa società: ci riferiamo al mondo delle Istituzioni volontarie e delle Associazioni no-profit del territorio che ogni giorno, attraverso i loro componenti o soci, vivono fattivamente  la vita del paese e cercano di offrire il proprio contributo (oramai quasi insostituibile) alla rinascita sociale, culturale e solidale del territorio.

Seppur numerose sono state le iniziative assunte, non sempre l’azione amministrativa e i bisogni reali della gente riescono a trovare la giusta sintesi, anche per ragioni che possono sembrare inspiegabili, quali burocrazia, vincoli di bilancio, incompetenza territoriale. Per questo, sono sempre le benvenute quelle iniziative che portano alla nascita di piccoli circoli o gruppi organizzati che cercano di mettere insieme le proprie energie ed esperienze al servizio della collettività e di avere una occasione di rappresentanza o anche di testimonianza nelle scelte che riguardano il proprio territorio.

Per questo, il nostro Movimento vuole continuare a battersi per un modello di rappresentatività che possa essere stimolo piuttosto che guardiano della buona politica, dove la partecipazione non può che rappresentare la giusta garanzia per chi elegge nei confronti di chi è eletto, che significa anche una condivisa responsabilità per le scelte che verranno prese.

Diritti si, ma anche doveri!

 

QUALI “OBIETTIVI”?”

Il nostro impegno sarà diretto a creare le condizioni per una vera “citta partecipata” che sia capace di mantenere vivo e costante l’apporto e lo stimolo di chi vive sul territorio nell’indirizzare gli amministratori locali verso scelte che siano, oltre che condivise, necessarie e utili al bene comune.

In questo, la particolare effervescenza del volontariato sociale a dispetto di una burocrazia talvolta statica ed incolore, rappresenta uno stimolo in più per perseguire con determinazione tale obiettivo. A Soriano oggi esistono numerose realtà che ogni giorno si spendono per il bene del territorio e cercano una naturale rappresentatività. Dunque uno spaccato di società civile che non può essere lasciata fuori dalla scelte programmatiche di un territorio come quello di Soriano sul quale ogni giorno vengono ad essere concentrati, tra mille difficoltà, ma grande entusiasmo, enormi sforzi.

Da qui l’impegno del nostro Movimento ad un sempre maggior coinvolgimento di queste realtà, attraverso forme di consultazione e partecipazione nuove, moderne ed efficaci che offrano spazi di integrazione, progettualità e condivisione delle scelte, ma anche un impiego razionale ed efficiente (ma soprattutto trasparente!) delle poche risorse economiche pubbliche disponibili.

banner_programma _sorianonovo_2016


 

Vuoi continuare a contribuire alla costruzione del programma?

Se non hai partecipato all’assemblea del 13 marzo 2016 ore 11 presso il Cinema Florida   potrai accedere alla sezione online attraverso il link che trovi sotto:

PROGRAMMA PARTECIPATO – CITTA’ PARTECIPATA

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *