ELEZIONI 2016: UNA NUOVA SFIDA

Quando ci siamo presentati la prima volta, per concorrere a governare Soriano, avevamo ben presenti le difficoltà che avremmo trovato.

Un territorio governato per quasi cinquant’anni, più o meno dalle stesse persone (per non dire famiglie) o, comunque, dalla stessa cultura politica ha radicato nel sistema burocratico sorianese e nei meccanismi della politica locale metodi e comportamenti che non possono più far parte di una visione moderna del territorio e della cittadinanza.

Questa prima esperienza ci ha mostrato in tutta la sua evidenza quanto il mal governo o, per essere buoni, le tante leggerezze del passato hanno potuto lasciare in termini di ricadute negative sulla gestione quotidiana (che a volte si è trasformata in impossibilità di fare) dell’Amministrazione, portando con se una scia lunga di effetti negativi, che oggi i cittadini si trovano (e si troveranno per ancora lungo tempo) a pagare. Basta ricordare le questioni Edilfarm, piscina comunale, richiesta rimborso Ministero Interno, contratti derivati sul debito e tanto altro. Ovviamente tutte questioni di cui i cittadini sanno ben poco!

Per questo, siamo sempre più convinti, ora come non mai, guardando oltre questi ostacoli, che una visione “nova” delle cose, che guardi al futuro attraverso segni tangibili di cambiamento, non possa più aspettare, costi quel che costi. Se oggi qualcosa comincia a muoversi (e quanto sia difficile lo può sapere solo chi ogni giorno combatte questa lotta contro vecchie barriere ideologiche e di pensiero) è per la costanza e la determinazione di chi si è battuto per una Soriano diversa, più solidale ed aperta, ma soprattutto più bella, interessante, vivibile.

Per questo ci si è impegnati, in primo luogo, a creare quelle giuste condizioni per far ripartire il territorio sul piano del rilancio turistico-culturale e della salvaguardia ambientale, perché possano ritornare investimenti, occasioni di lavoro, opportunità umane in chiave di valore condiviso. Oggi molti sono i cantieri aperti, numerose le iniziative di rilancio territoriale, e molteplici le manifestazioni di interesse per far agganciare il nostro territorio a forme di ripresa e sviluppo economico di più ampio respiro.

Certo, sono questi processi che hanno bisogno del giusto tempo per affermarsi ed oggi – in piena trasformazione – richiedono continuità e giusta determinazione per descrivere un futuro diverso. Con questo spirito e con una maggiore esperienza (e soprattutto dopo aver preso le misure rispetto a certi meccanismi) ci avviciniamo alla prossima tappa, il 5 giugno 2016, sicuri che i cittadini sapranno ancora una volta premiare chi guarda al futuro con lo stesso spirito e l’ottimismo di 4 anni fa.

In questa ottica abbiamo dato il via ad una serie di incontri pubblici per la definizione del programma partecipato 2016 che si è conclusa con la redazione del programma 2016.

Cambiare è possibile, anzi – ne siamo sempre più convinti – è necessario, ora più consapevoli e ancor più determinati.

Tutti insieme col nostro candidato Sindaco FABIO MENICACCI (leggi la lettera di ricandidatura) e con i candidati consiglieri (Burratti Giordano, Camilli Roberto, Castellani Moreno, Chiani Rachele, Fanti Otello, Lampa Daniele, Lista Claudia, Mastrorosato Monica, Micci Maria Rosaria, Nicolamme Piero, Perugini Luciano e Vittori Francesco).

Ecco la nostra lista SORIANO NOVO per FABIO MENICACCI Sindaco e il nostro programma.

banner_programma _sorianonovo_2016