Il sindaco Fabio Menicacci presenta la sua ricandidatura.

Carissime amiche e amici,

credo che fare il Sindaco nel paese dove uno è nato e cresciuto e del quale si sente profondamente innamorato sia una delle esperienze umane più belle che si possono provare.

Amministrativamente invece può essere una delle esperienze peggiori che possano capitare nella vita. Fare il Sindaco significa vivere in mezzo alla gente e credo di averlo fatto, capire i problemi dei concittadini e provare a trovare soluzioni, inventare tutto ciò che sia possibile per ottenere il meglio per il paese e per i cittadini e credo di averci provato in tutti i modi.

Giustamente ho accettato questa possibilità con spirito di servizio e ringrazio famiglia e amici ed anche da chi dipendo lavorativamente per avermi permesso di dedicare il tempo necessario a poter svolgere il mio ruolo. Ringrazio, quasi a fine mandato tutti i collaboratori che mi hanno permesso di svolgere, credo dando il massimo, quanto possibile per ottenere risultati positivi per il paese.

Problemi ereditati e che ora i soliti personaggi vorrebbe addossare come colpe mie e della mia amministrazione hanno rallentato e rallentano l’ottenimento di molti risultati positivi. Non cerco scusanti. Sono per carattere abituato prima a trovare le soluzioni e poi a parlare. A criticare siamo tutti capaci; a cercare di risolvere i problemi invece che crearli ho conosciuto poche persone.

In compenso in questi anni ho avuto modo di apprezzare molti di voi e che hanno ricambiato e rinnovato la fiducia che avevano riposto in me.

Ho trattato tutti allo stesso modo.

Ho ricevuto ufficialmente oltre 2700 cittadini. Non sono riuscito a risolvere tutti i problemi presentati ma credetemi ci ho provato e continuerò a provarci. Ho avuto modo di conoscere meglio tanti cittadini, commercianti, artigiani imprenditori operai ed anche la cosiddetta povera gente che hanno dimostrato di capire molto di più dei politici navigati i problemi dell’amministrazione e in tutti ho letto un fondamento principale: l’innamoramento verso soriano ed il suo territorio.

Ho anche capito che fare politica sarebbe semplice , fare l’amministratore è’ più difficile.

Molti mi hanno chiesto cosa avrei fatto in futuro. Giuro che ci ho pensato molto e sentito il parere di molti amici e concittadini. I soliti noti attaccando e facendo una bieca politica su problemi ereditati e che volendo potevano risolvere non mi hanno certo minato ne scoraggiato.

Il nostro Paese ha bisogno, dopo aver sistemato molti dei problemi ereditati, di avere lo slancio necessario per raggiungere gli obiettivi che ci siamo posti 5 anni fa.
Ringrazio quelli che mi hanno contattato e convinto. Ho la coscienza più che a posto.

Qualche dato: l’indebitamento dell’Ente e’stato diminuito di oltre il 30 per cento, Edilfarm, piscina, debito per personale ereditati, gare d’appalto nate male ecc. stanno trovando tutte conclusione . Provate a pensare come erano ridotte molte zone di Soriano. Avremo tempo per fare storia e cronistoria.

Care amiche ed amici mi avete convinto.

MI RICANDIDO E CHI CREDE NELLE MIE IDEE MI SEGUA. CERTAMENTE POSSO PROMETTERE A CHI MI SEGUE TANTO LAVORO E TANTO IMPEGNO.

CHI HA INTERESSI PERSONALI SI CANDIDI CON ALTRI.

HO TENUTO LONTANI DAL COMUNE TUTTI COLORO CHE PENSAVANO DI LAVORARE PER SE STESSI O PER GLI AMICI E CONTINUERÒ A FARLO.

Mi ricandido con la tranquillità , come mi ha detto un caro amico di poter aver anche sbagliato qualcosa , ma con l’orgoglio di chi ha sempre messo prima soriano ed i sorianesi e poi la politica e gli interessi della stessa.

MI RICANDIDO CONVINTO CHE DOPO L’ESPERIENZA DI QUESTI ANNI SARÒ’ IN GRADO, CON LE DIFFICOLTA’ CHE COMUNQUE SI PRESENTERANNO DI RIUSCIRE A FAR COMPIERE A SORIANO ED AI SUOI CITTADINI IL SALTO DI QUALITÀ’ CHE TUTTI VOGLIAMO.

Vi aspetto domenica alle 11,00 al cinema Florida all’assemblea dei soci e simpatizzanti siete tutti ben accetti e potremo confrontarci, criticarci.

L’importante è costruire il futuro.

È vietato l’ingresso ai politicanti ed ai perditempo.

Grazie di sopportarmi

Fabio Menicacci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *