Soriano “OGM FREE”

Approvata la delibera che vieta la coltivazione di tutti gli organismi geneticamente modificati. Anche Soriano tra i comuni che guardano ad una visione diversa dell’agricoltura a tutela della salute dei cittadini.

Il sindaco Fabio Menicacci manifesta ampia soddisfazione per la delibera fatta approvare in consiglio comunale dove la maggioranza vuole che nel territorio comunale si  attivino  tutti gli strumenti a sua disposizione per contrastare la coltivazione di tutti gli organismi geneticamente modificati nell’ambito del comprensorio di riferimento, a salvaguardia della salute umana, dell’ambiente e della biodiversità agraria, cioè delle produzioni agricole peculiari del territorio comunale, verificando la disponibilità dei Comuni limitrofi ad attivarsi congiuntamente.

L’amministrazione richiederà al Governo di mettere in atto tutte le azioni possibili al fine di procedere all’adozione della clausola di salvaguardia, così come previsto dall’articolo 23 della direttiva 2001/18/CE, a tutela della salute umana, dell’ambiente e del modello economico e sociale del settore agroalimentare italiano;    a dichiarare, con i provvedimenti conseguenti, il Comune di Soriano nel Cimino (Viterbo) “COMUNE OGM FREE”;

La delibera, prosegue Menicacci ci impegna ad introdurre, nei servizi di ristorazione collettiva gestiti dal Comune, un sistema informativo chiaro indicante l’eventuale presenza di OGM negli alimenti somministrati;

a garantire che nei bandi di gara emanati dal Comune per gli appalti pubblici di servizi e forniture alimentari destinati alla ristorazione collettiva, l’utilizzo di prodotti che non contengono OGM costituisca titolo preferenziale per l’aggiudicazione.

Ci attiveremo ad informare il consiglio comunale circa i controlli  che le autorità competenti hanno effettuato per verificare l’utilizzo improprio dei citati OGM; ad informare attraverso incontri e comunicazioni scritte i produttori, se presenti, ed i rivenditori sul territorio comunale sui rischi di “contaminazione” nell’utilizzo e di vendita di prodotti geneticamente modificati nella catena produttiva le cui conseguenze non sono attualmente prevedibili; ad avviare una seria campagna di educazione alimentare legata al consumo e alla spesa consapevole di prodotti tradizionali e locali di qualità; a pubblicizzare la delibera, che dovrà essere predisposta, tramite l’apposizione di cartelli segnaletici indicanti le parole “Soriano nel Cimino – Comune OGM FREE”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *